Blog Progettare un’applicazione: cosa...

topic Giugno 11, 2021

Progettare un’applicazione: cosa influirà sui costi e come farlo bene

costi progettare app web

Ricerca: per chi si progetta? Come verranno sostenuti i costi?

Questa fase iniziale aiuta a creare un ottimo design dell'app per una soluzione futura. Il tempo che viene solitamente dedicato alla ricerca serve a delineare il target di riferimento, la concorrenza e i principali trend di mercato. Senza una ricerca approfondita, è difficile sapere come progettare app mobili che saranno popolari e facili da usare.

Durante questa fase di esplorazione, figure come il designer e l'analista indagano su una particolare nicchia di mercato, che consente loro di guardare l'idea dell'app da diverse angolazioni. Comprendere la situazione del mercato aiuta a determinare i principali punti di forza e di debolezza delle applicazioni concorrenti e come queste sfide possono essere mitigate nel futuro processo di domanda di progettazione.

Quindi, analizzando le ultime tendenze di progettazione, possono scegliere le migliori pratiche per aiutarli ad andare avanti con il processo decisionale e con le proposte più adatte. È essenziale per esempio definire una strategia di monetizzazione delle app. Per esempio, come fanno le app gratuite a guadagnare?

Inoltre chi sono gli utenti finali che metteranno le mani sull’app in questione? A cosa sono abituati? Che cosa potrebbe convincerli? Quali sono le loro abitudini? Progettare una applicazione rivolta ad adolescenti vorrà dire strutturare qualcosa di completamente diverso di un applicativo per pensionati, e conoscere il loro mondo vuol dire riuscire a proporre un prodotto che useranno.

Design: Ux design, prototipazione, design delle interfacce

Una volta completata l'analisi, subentra la fase di User Experience Design. Questa parte è spesso fondamentale: aiuta a capire in anticipo i possibili problemi, come verrà usata l’app, stabilendo uno standard e facendo sì che quando l’applicazione verrà rilasciata non verrà installata e poi abbandonata con fastidio perché difficile da usare o poco utile per il cliente finale.

Anche se spesso si fa confusione pensando al design come alla creazione di prodotto bello e creativo, il design dell’esperienza non riguarda la produzione di un’applicazione (solo) accattivante da un punto di vista visivo, ma soprattutto utile e piacevole da usare.

Non è un caso che le app che hanno successo condividono una caratteristica simile: forniscono un'esperienza utente eccellente. Investire in UX è la decisione migliore per avere un’alta probabilità di successo.

A seconda della complessità del progetto, questa fase può includere una serie di bozze iniziali del sistema o la creazione diretta di wireframe UX, cioè lo scheletro di quelle che saranno le schermate dell’app. Tutti i progetti, soprattutto software, hanno rischi intrinseci. Una delle fonti di rischio più comuni è la modifica dei requisiti durante il ciclo di vita del progetto. Con i wireframe, possiamo apportare modifiche in pochi minuti. D'altra parte, le modifiche a uno schermo completamente progettato potrebbero richiedere molto più tempo. Quindi, creando wireframe, possiamo risparmiare tempo sulle modifiche e quindi tagliare i costi di sviluppo.

A questo punto si procede con la prototipazione e il test: così, prima di iniziare a sviluppare, rischiando di spendere molte risorse e denaro in un’applicazione che funziona male, si saprà quali errori non commettere.

Infine, si procede con la parte di progettazione visiva, che sarà incentrata sulla comunicazione con gli utenti ed è uno dei modi migliori per trasmettere l'idea alla base di un prodotto, si proporranno un logo, una schema colori e un sistema di componenti visive che saranno i “mattoncini” che costituiranno l’applicativo.

Altre considerazioni

Ora che abbiamo visto le fasi di progettazione, ecco gli ultimi aspetti che andranno influenzare i tempi e quindi, naturalemente, i costi:

1 - Numero di piattaforme per cui si è deciso di sviluppare (design web, design di app Android, design di applicazioni iOS o tutte)

2 - Se si tratta o mano tratta di un minimum viable product

3 - Complessità delle funzionalità dell'app (per esempio: include funzioni non standard per una nicchia ristretta?)

4 - Necessità particolari e specializzazioni degli utenti finali (ad esempio, le app per il personale medico o gli operatori sanitari necessitano di funzionalità specifiche e complesse e di una ricerca alla base molto approfondita)

5 - Il Livello di personalizzazione del design e il numero di ruoli utente nell'applicazione

Conclusioni

Come abbiamo visto, il costo di progettazione dell'app può variare notevolmente a seconda di più fattori. Pertanto, quando si progetta un'app, è fondamentale prestare molta attenzione ai fattori di formazione dei costi come la complessità di UX e UI, elementi di branding e numero di piattaforme.

Facendo quindi un elenco di tutti i requisiti e scegliendo le funzionalità che vorresti vedere nella tua app, si potrà comprendere un costo approssimativo di progettazione dell'app e il budget necessari per l’implementazione. Se questa parte è poco chiara, decidere di intraprendere una fase di esplorazione e analisi risolverà questa ambiguità.

Il design ben fatto di di un app è essenziale per il successo di un servizio, ed è il miglior investimento per non buttare via tempo e risorse, rischiando di creare un’applicazione che non funzionerà. Se il design è scadente (cattiva usabilità, non user-friendly, ecc...), l'applicazione non sarà popolare e quindi avrà poco traffico, recensioni negative e la ROI ne soffrirà in maniera significativa.



Vuoi saperne di più? Scrivici e parliamone, senza impegno.



Condividi su

Rectangle